Biblio Marche SUD,biblioteche Marche,Marche,catalogo,OPAC,ebook,libri,Macerata,ascoli,fermo,biblioteche macerata,biblioteche fermo,biblioteche ascoli,lettura,università macerata

PORTO SANT'ELPIDIO - Biblioteca comunale 'Carlo Cuini'

Via San Giovanni Bosco, 26/A - c/o Villa Murri

63821 PORTO S.ELPIDIO

Contatti:

Referente: Antonio Amico

Tel.: 0734908311

Fax: 073490322

E-Mail: psebiblioteca@elpinet.it

Sito Web

Facebook

Web: http://www.elpinet.it/

Web: https://www.facebook.com/bibliotecaportosantelpidio/

Servizi:

Wi-Fi : n. 4 postazioni Internet

Accesso disabili: Accesso totale

Sala Audio-Video Prestito domiciliare di volumi per adulti e ragazzi Prestito interbibliotecario/intersistemico (il servizio viene interrotto nel mese di agosto) Consultazione in sede di libri e periodici Visite guidate per le scuole previa prenotazione

Orari

dal 02/01 al 31/12

Lunedì:
9.30 - 13.00  / 15.30 - 19.30
Martedì:
9.30 - 13.00  / 15.30 - 19.30
Mercoledì:
9.30 - 13.00  / 15.30 - 19.30
Giovedì:
9.30 - 13.00  / 15.30 - 19.30
Venerdì:
9.30 - 13.00  / 15.30 - 19.30
Sabato:
9.00 - 13.00

Patrimonio librario

Posseduto: circa 12.000 volumi
Tipologia: narrativa, saggistica, arte, giurisprudenza, enciclopedie di: arte, letteratura, musica, filosofia, miscellanea, annuari.

Sezione speciale: letteratura per ragazzi 

N. 2 sale studio per 45 posti, 4 postazioni internet. Dal 2016 aderiamo al progetto Giunti "Regalaci un libro. Aiutaci a crescere".

Note storiche

La biblioteca comunale di Porto Sant’Elpidio nasce nel 1976 in seguito ad una donazione da parte di un Centro Culturale (sito in una frazione del paese) di duemila volumi a carattere generale e di non particolare interesse storico.
Con delibera n. 206 del 20 Novembre  del 1978 viene istituito il primo regolamento della biblioteca.
Inizialmente, la biblioteca aveva sede presso il l’ex Palazzo commerciale (ora sede comunale) poi venne trasferita in via Fontanella al primo piano della palestra della scuola elementare ma questa sistemazione appariva provvisoria e inospitale, il catalogo era diviso in due grandi quaderni: uno per autori e l’altro per argomenti non esisteva nessuno standard di catalogazione.
Nel 1994 la biblioteca insieme al settore Cultura e pubblica istruzione trasloca al secondo piano di Villa Murri, un’antica villa di fine 800 da poco restaurata.
Nella villa nascono: al primo piano  una sala audio-video e una sala incontri culturali, al piano terra una sala mostre ed al terzo piano una ludoteca, diventa un centro culturale zeppo di iniziative.
Nel 2004 la biblioteca viene trasferita al piano terra a pochi metri dal corpo principale di Villa Murri.