Biblio Marche SUD,biblioteche Marche,Marche,catalogo,OPAC,ebook,libri,Macerata,ascoli,fermo,biblioteche macerata,biblioteche fermo,biblioteche ascoli,lettura,università macerata

POTENZA PICENA - Bibl. comunale 'Cenerelli Campana'

Via Trento, 3

62018 Potenza Picena

Contatti:

Referente: Roberto Marconi ; Agata Laura Carota

Tel.: 0733 671963

E-Mail: bibliomontesanto@libero.it

Facebook

Servizi:

Altra e-mail istiruzionale: biblioteca@comune.potenza-picena.mc.it

Orari

Orario ordinario

dal 01/01/2015 al 31/12/2015

Lunedì:
15:30 - 19:30
Martedì:
15:30 - 19:30
Mercoledì:
15:30 - 19:30
Giovedì:
15:30 - 19:30
Venerdì:
15:30 - 19:30

Altre informazioni

SERVIZI OFFERTI:

Prestito Interbibliotecario


Fotocopiatrice self-service


Computer con connessione internet


Attività di reference


La Biblioteca comunale di Potenza Picena (Mc) è situata in un’ala di un ex-convento francescano (XIII sec.) ed è esistente, in embrione, fin dal 1975. Dagli anni ‘90 una serie di volontari e un’amministrazione sensibile davano alla Biblioteca e all’attiguo Archivio Storico una regolare apertura e una funzione precisa, riuscendo ad aumentare il numero di libri e dei visitatori.
Dal 2005 la gestione viene affidata dal Comune ad un’associazione socio-culturale (dal 2009 chiamata "Accademia dei Calaginosi") insieme all’Archivio Storico (che conserva documentazioni databili ai secc. XIII -XX, tra cui 144 pergamene, la più antica delle quali è del 1235), con un ulteriore notevole incremento dell' affluenza e scelte mirate nell’acquisto di libri.
Il patrimonio bibliotecario consta di oltre 27000 documenti tra fondo antico e fondo moderno (con frequenti donazioni di privati ed enti pubblici), in buona parte consultabili on-line.
Per gli utenti sotto i 15 anni ci sono più di 3000 libri (tra cui testi per dislessici, per chi deve imparare l’italiano, audiolibri, ecc.) e 3 riviste correnti.
Per gli utenti adulti ci sono periodici che toccano la letteratura (poesia, prosa, saggistica, ecc.), l’arte, la politica (apartitica), la realtà locale e regionale (con la rassegna stampa quotidiana, le pubblicazioni istituzionali, ecc.) con 126 collezioni (quotidiani, settimanali, mensili, ecc.) di cui 22 correnti.
Esistono dei Fondi, tra cui quello del Centro di Lettura “Effetto Notte” (fclen), associazione culturale attiva per quasi 10 anni (dal ’96) in Biblioteca, che ha promosso eventi e laboratori creativi, lasciando vari testi sull’arte, sulla poesia, sulla scrittura creativa e sul linguaggio e l’abbonamento alle migliori riviste letterarie e figurative. Si ricorda Fondo Diegi-Beltrami con 92 partiture musicali italiane e straniere.
Inoltre si conservano più di 1000 documenti audiovisivi (tra enciclopedie multimediali, musiche, films, documentari, tra cui vari di natura storico-locale, e programmi di software).
4 sono le postazioni internet, tra cui un pc touchscreen dotato di telecamera, di cui una ad uso esclusivo del personale nonchè n.1 e-readers per poter avere una certa quantità di libri, in un unico dispositivo.
10 posti di studio.
Tra i servizi:
Prestito diretto e gratuito di libri, per residenti e non residenti (per 30 gg. rinnovabile);
Prestito diretto e gratuito di vhs e dvd,  per residenti e non residenti, (per 7 gg.);
Prestito diretto e gratuito di alcuni numeri arretrati di riviste e periodici (durata variabile), per residenti e non residenti;
Prestito interbibliotecario (nazionale e internazionale, con reciprocità gratuita in alcuni casi); Prestito domiciliare (in alcuni casi);
Reference e ricerche bibliografiche (anche via email o su fb);
Lettura, studio o consultazione di libri, enciclopedie cartacee e multimediali, nonchè di
riviste e periodici, alcuni in abbonamento, altri dono, non tutti completi (tra cui: Art & Dossier, Focus, Focus junior, Art Attack, Corriere proposte, Leggere tutti, Poesia, La rucola, La voce nelle Marche, Le cento città, Lo specchio, Bollettino salesiano, Marche, L’espresso, Il venerdì di Repubblica, Rocca; Studia Picena, Picvs,StudiMaceratesi,Rimarcando, Rassegna storica del Risorgimento, Deputazione di storia patria nelle Marche, I quaderni dell’Istituto Gramsci, Proposte e Ricerche, Atti e Memorie; (fclen) Nuovi Argomenti, il Verri, Tratti,Atelier,Letture, Soglie, Hortus, istmi, Cartolaria, Pelagos, ClanDestino, Origini, Il foglio clandestino, Il segnale, Kamen, Nuovo contrappunto, ecc.).

Dopo-scuola;
Letture animate e Letture condivise (un sistema, quest’ultime, per cercare di favorire la lettura verso chi è pigro, svogliato o poco stimolato. Una diversa modalità di approccio al libro, com-partecipata, in un luogo che facilita tale proposta);
Laboratori creativi (come sopra, riguardo però le attività figurative e manuali);
Giochi da tavolo (il paroliere, lo scarabeo, il proverbiere, gli scacchi, ecc.);
Internet previa accettazione del regolamento e registrazione in un apposito foglio di presenza nel rispetto del D.Lgs 196/2003 e della Legge 155/2005;
Stampe;
Fotocopie;
Visite guidate alla struttura (che comprende non solo la Biblioteca e l’Archivio, ma anche la Gipsoteca e una piccola Raccolta d’arte contemporanea);
Rassegna stampa (articolo sul territorio da: Il Resto del Carlino, Corriere Adriatico, Il Messaggero, Cronache Maceratesi, ecc.);
Informagiovani e Lavoro: con un tutor, su appuntamento gratuito, per curricula o consigli. Consultazione gratuita di annunci e offerte di lavoro online. Possibilità di usufruire di uno spazio per affiggere propri annunci di domande e offerte di lavoro.

Fiore all'occhiello della Biblioteca sono le letture animate e i laboratori creativi per bambine e bambini (dal 2005 si fa parte del circuito nazionale di Nati per Leggere con più di 800 incontri in 10 anni). Infine il personale collabora con le associazioni del territorio che si occupano di minori (A.Ge; AmaDown, ecc.).